Leoncini Header

1918

Lo sviluppo e l'affermazione dell'azienda sono indissolubilmente legati alla storia di chi le ha dato il suo nome: Aristodemo Leoncini inizia l'attività in forma artigianale, nel lontano 1918 nel cuore dell'Emilia Romagna. Ma il talento e le capacità del signor Aristodemo, fanno crescere in fretta la sua notorietà.

 

Aristodemo

Nel 1948 un salumificio a pochi chilometri dal Lago di Garda, in provincia di Verona, richiede la sua consulenza.    
Era difficile a quei tempi, lasciare la terra, i luoghi dove si sono mossi i primi passi ma l'ambizione, la vivacità, il carattere forte e la grande passione per il suo lavoro faranno capitolare il signor Leoncini; lascia la natìa Barco di Bibbiano e si trasferisce a Colà di Lazise. Ben presto diventa socio del SALUMIFICIO DEL GARDA. Coadiuvato nel suo lavoro dai figli Eliseo Mario e Sergio, raggiunge rapidamente gli obiettivi posti e crea una grande ed efficiente industria di salumi.


Nel 1959 la famiglia diventa proprietaria unica dell'azienda che, nel 1960, prende il nome di Leoncini.

Il figlio Eliseo ha condotto l'azienda dal giorno della sua costituzione fino ai suoi ultimi giorni con la stessa ambizione, vivacità e grande passione che avevano animato il padre. Ed oggi il testimone è passato ai suoi due figli. Paolo e Gianfranco fin da giovanissimi hanno respirato l’atmosfera seria ed appassionata dell’azienda di famiglia, hanno collaborato con il padre e ora, uniti come sempre, proseguono nella tradizione della Famiglia Leoncini, imprenditori da oltre un secolo.

 

Ricordo del Presidente

Eliseo Mario Leoncini

Nato a Bibbiano, in provincia di Reggio Emilia, il 3 settembre 1919 il Commendator Eliseo Mario Leoncini è stato alla guida della Leoncini fin dal lontano 1948.
Un imprenditore carismatico e di grande etica, ha ampliato il suo Gruppo,  contando esclusivamente sulle proprie forze energie senza mai chiedere finanziamenti all’esterno. Tutti gli utili  venivano re-impiegati in azienda per  ampliarla e per avanzare tecnologicamente, sempre e comunque nel rispetto della tradizione italiana dei salumi. Il 27 marzo 2003 ha lasciato un’azienda economicamente sanissima, tecnologicamente all’avanguardia, tanto da essere spesso citata come una delle migliori aziende alimentari italiane.
Uomo generoso, molto riservato e modesto, il Commendator Leoncini, oltre all’amore per la famiglia ha sempre dimostrato grande attenzione per i suoi dipendenti; non ha mai tralasciato il sociale delle Comunità vicine alla sua azienda, intervenendo, a volte in modo importante, sempre con la massima riservatezza.
Non amava la pubblicità, tantomeno nella sua vita privata. Come imprenditore preferiva concentrare le sue energie nella qualità del prodotto che, a suo dire, era la miglior pubblicità in assoluto.
Il suo stile di vita è stato un insegnamento per quanti lo hanno conosciuto e ha lasciato ai suoi figli l’eredità più preziosa, quella fatta di valori.